I materiali compositi sono il risultato di una combinazione di due o più componenti, chimicamente differenti fra loro e insolubili l’uno nell’altro, i quali contribuiscono mutuamente a fornire proprietà meccaniche e chimico-fisiche complessivamente superiori, o comunque più idonee all’uso che ci si prefigge, a quelle dei suoi singoli costituenti. Un materiale composito è costituito da una matrice e da un materiale di rinforzo. La matrice ha la funzione di materiale di riempimento, di trasferire i carichi dando stabilità e geometria alla struttura e di proteggere dai fattori ambientali, dall’usura e da eventuali azioni meccaniche di taglio.Il materiale di rinforzo, viene aggiunto sotto forma di fibre o particelle, ed ha la funzione di migliorare le proprietà della matrice dal punto di vista delle proprietà meccaniche. I materiali compositi a matrice plastica rinforzati con fibre presentano in rapporto ai materiali tradizionali una combinazione unica delle seguenti proprietà:

/Elevata rigidezza (limitazione deformazioni)
/Elevata resistenza (sostenimento carichi)
/Ottimo rapporto rigidezza/peso
/Ottimo rapporto resistenza meccanica/peso
/Proprietà ottimali in direzioni volute
/Resistenza agli agenti atmosferici e raggi UV
/Elevata inerzia chimica
/Bassa conducibilità termica ed elettrica
/Durata
/Adattabilità a forme e requisiti richiesti